OnIRC Network Forum

 Forum MenuOnIRC  Forum MenuForum Home   Topic AttiviTopic Attivi  Ricerca nel ForumCerca   RegistratiRegistrati  LoginLogin
Attualità e Notizie
 OnIRC.com Network IRC Forum Italia : Parlando liberamente... : Attualità e Notizie
Icona di Messaggio Topic: Pedofilo... Rispondi al Topic Posta un nuovo Topic
Autore Messaggio
amicodisimona
Utente
Utente
amicodisimona

Iscritto dal : 17 Dec 2006
Status: Offline
Posts: 36  Cerca altri post di amicodisimona
Quota amicodisimona Rispondibullet Topic: Pedofilo...
    Postato: 25 Jan 2007 alle 11:30am
www.repubblica.it
PHOENIX (Stati Uniti) - Un'atroce e drammatica beffa. È quella che ha orchestrato un 29enne americano che si è finto per mesi un bambino di dodici anni per commettere degli abusi su una ragazza nella scuola che ha frequentato grazie alla sua falsa identità.

DOCUMENTI FALSI - La storia che ha dell'incredibile arriva da Phoenix, Arizona, dove la polizia ha arrestato Neil Havens Rodreick. Faccia da bravo ragazzo e una perfida doppia personalità, Neil è stato prelevato la scorsa settimana all'uscita della Mingus Springs Charter School, un istituto della Chino Valley. A tradirlo sono stati i controlli che alcuni dirigenti scolastici hanno fatto dei suoi documenti: così hanno scoperto che erano stati contraffatti. Dopo mesi di indisturbata attività.

LE VIOLENZE - La vicenda ha provocato sconcerto e sdegno nella comunità locale, mentre gli inquirenti sospettano che lo «scherzo» sia riuscito anche in un altro istituto della zona. Nei genitori dei bambini domina un sentimento di choc. «Era uno studente tranquillo» spiegano ora i professori increduli. Mai nessuna punizione, mai nessun richiamo.
La polizia ha scoperto che Rodreick viveva ed aveva rapporti sessuali con due uomini che hanno creduto fosse un 12enne. Uno dei due, Lonnie Stiffler si faceva chiamare «il nonno», ha riferito la polizia. Entrambi sono finiti in manette.
Ecco la m...accia responsabile di tutto ciòAngry
IP IP tracciato
amicodisimona
Utente
Utente
amicodisimona

Iscritto dal : 17 Dec 2006
Status: Offline
Posts: 36  Cerca altri post di amicodisimona
Quota amicodisimona Rispondibullet Postato: 25 Jan 2007 alle 11:58am

Riguardo la foto di questo tizio,e mi chiedo,ma comer cavolo si fà a scambiarlo per un 12enne? Il giornale ha messo una foto sbagliata? In quella foto sono una banda di coglioni? O c'è stato del favoreggiamento stesso all'interno della scuola?Confused

IP IP tracciato
Medy
%HalfOperator
%HalfOperator
Medy

Iscritto dal : 07 Dec 2006
Status: Offline
Posts: 5602  Cerca altri post di Medy
Quota Medy Rispondibullet Postato: 25 Jun 2007 alle 11:47am
In piazza per chiedere a gran voce un giro di vite contro la pedofilia, per fermare la silenziosa violenza degli abusi sui minori. Perché l’orrore di Rignano Flaminio non si ripeta. Un centinaio i partecipanti, semplici e diretti gli slogan: “Mai più Rignano”, “Fuori la pedofilia dalle scuole” sono alcune delle scritte che campeggiavano ieri mattina sugli striscioni affissi in piazza Montecitorio dai manifestanti dell’Agerif, l’associazione dei genitori della cittadina laziale, e delle altre associazioni che hanno fatto sentire la propria voce di fronte al Parlamento. Per opporre un “no” e la “tolleranza zero” alla pedofilia e per chiedere la nomina di un garante nazionale per i diritti dell’infanzia e l’istituzione di una Superprocura per i reati di pedofilia. La manifestazione cadeva nel giorno del famigerato “Boy love day”, la celebrazione dell’orgoglio pedofilo proclamata attraverso un fantomatico sito internet tedesco. Contro l’inquietante fermento sotterraneo del fronte pedofilo, in piazza Montecitorio si è lottato con fermezza, anche se durante la manifestazione regnava un clima disteso, con un gazebo bianco attorniato da palloncini colorati allestito nella piazza per accogliere i bambini, coinvolti in giochi e balli al ritmo delle canzoni dei cartoni animati. Molti dei manifestanti, tra cui anche alcune delle mamme dei bambini di Rignano Flaminio coinvolti nella vicenda giudiziaria che vede sotto accusa alcune maestre della scuola “Olga Rovere”, indagate per pedofilia, indossavano magliette bianche con la scritta “I bambini non si toccano”. Una delegazione guidata dall’Agerif è stata ricevuta in mattinata dal sottosegretario all’Economia Paolo Cento. La delegazione ha ricevuto l’assicurazione che il governo prenderà in considerazione le richieste in merito alla nomina del garante dei diritti dell’infanzia e all’istituzione della Superprocura. «Lunedì saremo ricevuti da Bertinotti - ha detto Arianna Di Biagio, vicepresidente dell’associazione - e probabilmente nella stessa giornata incontreremo anche Prodi. Discuteremo anche della calendarizzazione delle proposte. La pedofilia, insieme alla droga, rappresenta il secondo giro d’affari dopo le armi». Tra le richieste fatte dalla delegazione durante l’incontro con il sottosegretario anche quella «di dare attuazione al provvedimento che prevede che dirigenti e dipendenti pubblici macchiati di pedofilia siano licenziati».

Intanto, a Palazzo Marino, sede municipale di Milano, il sindaco Letizia Moratti e i rappresentanti della giunta milanese, insieme alle associazioni di tutela dell’infanzia e dei minori, hanno disteso uno striscione proprio per manifestare contro la pedofilia e gli abusi nei confronti dei bambini.
IP IP tracciato
Rispondi al Topic Posta un nuovo Topic
Versione stampabile Versione stampabile

Vai al Forum
Non puoi postare nuovi topic in questo forum
Non puoi rispondere ai topic in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi post in questo forum
Non puoi modificare i tuoi post in questo forum
Non puoi creare sondaggi in questo forum
Non puoi votare i sondaggi in questo forum



Questa pagina è stata generata in 0.141 secondi.
L'indirizzo di questa pagina è: http://www.onirc.com/forum_global/forum_posts.asp?TID=361&SID=z25cdz25955e6fc8ebc157ef89b2zez9
  

© 2001-2007 www.OnIRC.com - Per aprire gratuitamente un sito OnIRC clicca qui. OnIRC.com non assume alcuna responsabilità sui contenuti inseriti dai lettori, perché redatti direttamente dai lettori che se ne assumono la responsabilità e in approvazione delle condizioni di servizio. OnIRC.com si riserva il diritto di intervenire su quelli che, a seguito di controlli "a campione", venissero giudicati inopportuni. Consulta la nostra pagina di aiuto. Per suggerimenti, altre informazioni o segnalazioni contattaci